Isolamento Sottotetti

Perché isolare il sottotetto?

isolamento-sottotetti-torino

La dispersione del calore di un edificio dipende da tanti fattori (pareti non coibentate, porte e finestre vecchie …), ma la parte assolutamente da non sottovalutare è il tetto o il sottotetto. Siccome il calore tende ad andare verso l’alto, diventa logico il fatto che una buona parte di calore si disperde attraverso il tetto o il sottotetto non coibentato.

Sottotetti non calpestabili

Se il sottotetto non è calpestabile, conviene coibentare direttamente il pavimento del sottotetto, posizionandoci lo strato isolante. In tal caso si può usare la lana di vetro a rotoli oppure la fibra di vetro, tramite insufflaggio, piuttosto che la cellulosa, sempre con lo stesso metodo. Comunque la scelta del materiale dipende dall’altezza del sottotetto e dalla possibilità di eseguire il lavoro nel modo migliore, riguardo sia i tempi che i costi che deve affrontare il cliente.

isolamento-sottotetti-torino-piemonte
un sottotetto insufflato con fibra di vetro

Sottotetti calpestabili

Nei sottotetti calpestabili (ma non abitabili) invece usiamo dei materiali ad elevata resistenza a compressione ed indeformabili, come il poliuretano a spruzzo, oppure dei pannelli di polistirene estruso rigido (XPS) battentati. Anche in questo caso la scelta del materiale va fatta in modo tale da garantire il miglior risultato finale.

Sottotetti praticabili

È un po’ diversa la situazione nei sottotetti praticabili, dove vanno coibentate direttamente le falde, facendo un cappotto termico o una struttura in cartongesso isolata.  È inutile realizzarlo in un sottotetto non praticabile perché in questo caso andiamo a scaldare il volume del sottotetto con il calore che attraversa il solaio dell’ambiente sottostante.

Per maggiori informazioni compila il modulo e ti contatteremo noi.